Pianificare una visita

Le National Galleries of Scotland curano una delle migliori collezioni di arte occidentale al mondo, con opere che vanno dal Medioevo ai giorni nostri. Questa comprende anche la collezione nazionale di arte scozzese. Curiamo, sviluppiamo, ricerchiamo ed esibiamo questa collezione di livello mondiale. Inoltre, miriamo a coinvolgere, informare e ispirare il più ampio pubblico possibile, grazie a un programma vivace e innovativo costituito da attività, mostre, eventi formativi e pubblicazioni.

Siamo aperti tutti i giorni e l’ingresso è gratuito.

Scottish National Gallery

Aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00, giovedì fino alle 19:00
Ingresso gratuito | Alcune mostre a pagamento
Indirizzo: The Mound, Edimburgo, EH2 2EL

Indicazioni su Google Maps

Situata nel centro della città, la Scottish National Gallery è facile da raggiungere.

Tutti gli autobus che percorrono il centro città passano davanti alla Gallery, che si trova inoltre a 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Waverley. Offriamo anche un servizio navetta dedicato che collega le tre gallerie. Presso la Gallery, sono disponibili esclusivamente parcheggi per disabili.

La Gallery

Lorenzo Lotto, Virgin and Child with Saints (Madonna col Bambino e santi), About 1505

La Scottish National Gallery comprende l’edificio della National Gallery e quello della Royal Scottish Academy. Entrambi gli edifici, progettati da William Henry Playfair, si trovano nel cuore di Edimburgo.

La Scottish National Gallery espone alcune delle maggiori opere d’arte a livello mondiale, compresi, tra gli altri, capolavori di Botticelli, Raffaello, Tiziano, Rembrandt, Vermeer, Constable, Turner, Monet, Van Gogh e Gauguin. La collezione copre anche la storia della pittura scozzese con tutti i suoi maggiori esponenti, tra cui Allan Ramsay, Henry Raeburn, David Wilkie e William McTaggart.

Al momento, è in corso un grande progetto per migliorare ed espandere la stessa e, pertanto, alcune sale sono chiuse. Il punto vendita e i bar rimangono comunque aperti come sempre.

Scottish National Gallery of Modern Art

Aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00 (18:00 ad agosto) Ingresso gratuito | Alcune mostre a pagamento
Dove:  75 Belford Road, Edimburgo, EH4 3DR

Indicazioni su Google Maps

È situata a 15 minuti a piedi dalle stazioni ferroviarie e le fermate del tram di Princes Street e Haymarket.

Offriamo anche un servizio navetta che collega le tre gallerie.

La Scottish National Gallery of Modern Art dispone inoltre di parcheggi a pagamento. La tariffa è di £2 al giorno (massimo 8 ore di permanenza), e si applica dalle 9:00 alle 17:00, sette giorni su sette.

La Gallery

Max Ernst, La Joie de vivre , 1936 © ADAGP, Paris and DACS, London 2016.

Inaugurata nel 1960, la Scottish National Gallery of Modern Art è un’attrazione imperdibile per l’arte moderna e contemporanea. La Gallery è costituita da due edifici, inseriti in un bellissimo parco scultoreo. Attraverso opere di Pablo Picasso, Henri Matisse, Andy Warhol e molti altri artisti, la collezione offre una panoramica storica costituita da alcune delle opere d’arte più significative realizzate tra il XX e il XXI secolo. All’interno di questo contesto internazionale, è esposta la collezione di arte scozzese moderna e vengono organizzate mostre di arte scozzese contemporanea.

Inoltre, la Scottish National Gallery of Modern Art possiede una collezione di rilievo mondiale di opere d’arte surrealiste e dadaiste, oltre alla più grande collezione di opere di Eduardo Paolozzi, tra cui una ricostruzione del suo studio.

Scottish National Portrait Gallery

Aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00, giovedì fino alle 19:00
Ingresso gratuito | Alcune mostre a pagamento
Dove:  1 Queen Street, Edimburgo

Indicazioni su Google Maps

Situata su Queen Street, nel centro della città, la Scottish National Portrait Gallery è facile da raggiungere.

Le linee di autobus Lothian n. 10, 11,12,16, 26 e 44 fermano proprio davanti alla Gallery. Inoltre, la fermata del tram St Andrew Square si trova in prossimità della stessa. In alternativa, la Gallery si trova a 5 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Waverley.

La Scottish National Portrait Gallery non dispone di parcheggi.

La Gallery

Archibald Skirving, Gavin Hamilton, artist (pittore), About 1788

La Scottish National Portrait Gallery è uno degli edifici più notevoli di Edimburgo. La prima galleria di ritratti appositamente costruita al mondo, ha aperto le sue porte al pubblico nel 1889. Con uno schema decorativo elaborato, sia all’interno che all’esterno, i suoi fregi lucenti, i suoi murali evocativi e le sue ornamenti scultorei trasformano qualsiasi visita in un’esperienza indimenticabile.

Le mostre offerte dalla Gallery esplorano i diversi aspetti della storia e del popolo scozzese, narrati attraverso una copiosa quantità di raffigurazioni. La collezione contiene ritratti di personaggi storici famosi quali la regina di Scozia Mary Stuart (o Maria Stuarda), il principe Carlo Edoardo Stuart e Robert Burns, fino ai più recenti pionieri della scienza, lo sport e le arti.

La Portrait Gallery ospita anche la collezione fotografica delle National Galleries of Scotland, con un’area dedicata alla mostra di fotografie, la suggestiva biblioteca e la sala stampa. Le mostre cambiano regolarmente, con opere sempre nuove da vedere.

Bar

I bar delle nostre gallerie offrono pranzi o caffè e torte deliziosi, in contesti emozionanti. Il cibo viene preparato sul posto e gli ingredienti provengono da fonti locali. I bar sono adatti anche a clienti che non consumano glutine o lattosio.

Punti vendita

I punti vendita delle nostre gallerie offrono una gamma di gioielli, artigianato, ceramiche ed edizioni limitate di artisti e artigiani scozzesi, il tutto realizzato a mano. Quindi, che cerchiate stampe o poster, libri o borse, da noi troverete tutto, tradizionale o alternativo che sia.

Gallerie Partner

Le National Galleries of Scotland collaborano inoltre con due gallerie partner in Scozia: La Duff House di Banff e la Paxton House nelle Scottish Borders.

Duff House

Confinante con l’antico borgo reale di Banff, nel nord della Scozia, la Duff House rappresenta un magnifico esempio di architettura barocca. Progettata da William Adam nel 1735 per William Duff, da allora è stata utilizzata come residenza familiare, hotel, sanatorio e campo di prigionia per prigionieri di guerra. La casa è stata riaperta nel 1995 come casa di campagna e galleria. Il suo esteso terreno, che ospita anche il mausoleo gotico della famiglia Duff, offre la possibilità di effettuare piacevoli passeggiate lungo il fiume Deveron.

 La maggior parte delle opere d’arte della casa proviene dalle National Galleries of Scotland, offrendo così la possibilità di ammirare la collezione nazionale di arte della Scozia ad un pubblico più ampio. Tra le opere principali vi sono lavori di El Greco, Thomas Gainsborough e Henry Raeburn. L’edificio ospita inoltre la Dunimarle Library, una rara collezione di oltre 4.000 volumi, che è possibile ammirare su appuntamento. Al piano terra vi sono una sala da tè e un punto vendita (con accesso gratuito), oltre a esposizioni temporanee di artisti e società invitati.

La Duff House mette a dispozione diverse modalità di accesso. L’ascensore permette di raggiungere i diversi piani della galleria, con sedie a rotelle disponibili su richiesta. Vengono inoltre forniti impianti a induzione magnetica per persone ipoudenti.

Ulteriori Informazioni

Per tutte le informazioni riguardanti gli orari di apertura, le tariffe d’ingresso e le indicazioni per raggiungere il luogo, visita il sito di Historic Environment Scotland.

Visita il sito di Historic Environment Scotland

 

Paxton House

La Paxton House si trova sulle sponde del fiume Tweed, vicino a Berwick-upon-Tweed. Progettata da John e James Adam nel 1758, si tratta probabilmente del migliore esempio di casa palladiana in Gran Bretagna. Al suo interno è possibile ammirare un’eminente collezione di mobili in stile Chippendale. Nel 1811, l’architetto di Edimburgo Robert Reid aggiunse la più grande galleria fotografica appositamente realizzata in una casa di campagna scozzese.

L’edificio giace nel cuore di ottanta acri di giardini, terreni boschivi e terreni erbosi accessibili. Nelle vicinanze, sulle sponde del fiume, sono stati ripristinati la rimessa per imbarcazioni vittoriana e il museo della pesca al salmone appena restaurati. Inoltre, per le famiglie vi sono apposite aree picnic, zone per osservare gli animali e un parco avventura.

Al momento, la galleria fotografica della Paxton House si concentra sull’arte bitannica del periodo che va dal 1760 al 1840. I dipinti provengono dalla collezione delle National Galleries of Scotland e, tra gli altri, si annoverano opere di Henry Raeburn, David Wilkie e Thomas Lawrence. Un punto vendita e una sala da tè sono a disposizione dei visitatori.

Ulteriori Informazioni

Per tutte le informazioni riguardanti gli orari di apertura, le tariffe d’ingresso e le indicazioni per raggiungere il luogo, visita il sito della Paxton House.

Visita il sito della Paxton House